Camille Saint-Saens: classica

One must practice slowly, then more slowly, and finally slowly.

I produce music as an apple tree produces apples.

What gives Bach and Mozart a place apart is that these two great expressive composers never sacrificed form to expression.

Camille Saint-Saens

Mr Pian Piano e Master Chef Orlando Furioso di Camille Saint-Saens apprezzano l’eccletismo, lo spaziare liberamente tra forme espressive diverse, l’ignorare confini per spingersi oltre ed il guardare alla modernità senza pregiudizi. Come quando Camille incontrò il cinema nel 1908. La musica per il film “L’Assassinat du duc de Guise” (L’Assassinio del duca di Guisa, 1908). La pellicola è oggi considerata il primo esempio di composizione creata per un film. Il musicista francese a 73 anni scrive la prima soundtrack nella storia del cinema, non possiam certo dire fosse un tradizionalista o un uomo poco aperto nel seguire prospettive innovative….A quell’epoca, infatti, i film venivano sonorizzati con improvvisazioni dal vivo o brani di repertorio. Scrivendo la soundtrack per quella pellicola, Saint Saens cambiò la storia del cinema: per la prima volta un compositore di spicco creò musica originale “cucita” sulle immagini di un film. Una rivoluzione. Oggi vi parliamo di lui, Orlando in cucina a dirigere la composizione dei piatti ed il sottoscritto a limar parole ed a procurare ingredienti.

Camille orfano di padre viene cresciuto dalla madre e dalla zia, che lo iniziò al pianoforte. Genio precoce, fa la sua prima apparizione in concerto all’età di cinque anni, quando accompagna al pianoforte una sonata per violino di Beethoven. Saint-Saens avrà una carriera costellata da un’infinità di riconoscimenti, virtuoso, titolare degli organi della Madeleine (1857-1877), impressiona i suoi contemporanei per le capacità tecniche ed una memoria fuori dal comune. Eclettico, difende Wagner come Schumann edebbe tra i suoi allievi Gigout, Fauré o Messager. Sostanzialmente un genietto

Ammirato per le sue opere orchestrali, caratterizzate da un rigore classico, vi ricordiamo cinque concerti per pianoforte, tre sinfonie, l’ultima delle quali con organo, quattro poemi sinfonici, tra cui la celebre Danse macabre. Arriva al successo internazionale grazie alle opere Samson et Dalila (1877) e Henry VIII (1883). La sua attività di compositore produce una grande mole di composizioni: più di 160 sono state pubblicate e coprono ogni genere, dal teatro d’opera alla musica sacra; dalla sinfonia a quella da camera. Il suo stile è caratterizzato da un gusto vicino alla tradizione viennese (Haydn e Mozart) e francese (Rameau).

Saint-Saens è stato un intellettuale poliedrico e pazzariello. Sin da giovane si dedica allo studio della geologia, dell’archeologia, della botanica e dell’entomologia (cavallette e formiche venite a me!!!), roba che io e l’Orlando ci siam sentiti due mosche… In seguito, accanto all’attività di musicista, approfondisce diverse discipline. Membro della Società Astronomica di Francia e bravo matematico, discute con i migliori scienziati d’Europa. Suoi articoli in materia di acustica, scienze occulte, decorazioni nel teatro dell’antica Roma e strumenti antichi. La visione pessimistica e atea di Saint-Saëns sembra anticipare l’esistenzialismo e pubblicò un volume di poesie intitolato Rimes familières. Insomma eclettico era eclettico e di neuroni era ben dotato…

Camille Saint-Saens con la sua musica ci dona non solo un mondo di suoni, ma anche di immagini, pesci, leoni, cigni, danze macabre, un gioco di luci ed ombre che rimanda al cinema a quel legame appunto tra suoni ed immagini che è una delle magie a cui ci abbandoniamo con più frequenza nella nostra quotidianità e da cui ci lasciamo rapire volentieri.
La playlist vede come Master Chef il nostro Orlando Furioso, esperto di musiche classiche, pianista e attento ascoltatore d’ogni cosa e il vostro Mr Pian Piano come assistente addetto a spezie sonore e di parole per completare le portate. CLICCATE QUI per immergervi in un viaggio tra i mille suoni e le mille immagini del grande compositore francese.

Vi serve una nuova sonata o un pianoforte a coda?  Non vi è bastato Camille Saint-Saens e le sue diavolerie e magari avete voglia di qualcosa di completamente diverso? Il nostro jukebox variegato con tutti i musicisti e le musiciste del nostro intrigante menù è come ogni domenica a vostra disposizione: classica, jazz, pop, rock e ambient sono lì ad aspettarvi. Non vi resta che calarvi in una nuova avventura  e raggiungere in sogno l’isola “Piano Inclinato”. Lì potrete fare il pieno di tantissime note, con monografie e playlist in dono di decine e decine e decine (e decine) di superbi musicisti. FATE CLICK QUI e l’archivio in ordine alfabetico vi si aprirà per magia.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Latest posts by Mr Pian Piano (see all)

Pubblicato da Mr Pian Piano

king for a day, fool for a lifetime

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.