Quei Draghi che soffiano parole

Tempo stimato di lettura: 2 minuti

In modo quasi metodologico, proprio quando la situazione sembra scappare di mano, quando la volatilità torna allo scoperto, quando il sentiment inizia a logorarsi e tutte quelle certezze su cui si è costruita la fiducia in tutti questi mesi sembrano venir meno, ecco che arriva il discorso che non ti aspetti e rimette tutto in carreggiata.

Tutto questo fa parte di un meccanismo ormai rodato in ambiente BCE, conosciuto come “forward guidance” , che funziona alla grande e che anche questa volta si è azionato semplicemente usando poche parole, più che sufficienti a far ripartire fiducia ed entusiasmo. Come detto, la correzione (più che fisiologica) addirittura va a favore della BCE la quale ne approfitta ed ora potrà tornare a comprare bond a prezzi più interessanti. Ma non solo…

La recente ondata di vendite di governativi europei è stata una correzione fisiologica; è la rapidità dell’aggiustamento che desta preoccupazione e segnala “estrema volatilità” sul mercato secondo Benoit Coeuré, membro del board della banca centrale europea.

La Bce, che sta acquistando 60 miliardi di euro di titoli sul secondario nell’ambito del programma di “quantitative easing”, aumenterà “leggermente” gli acquisti a maggio e giugno a causa della bassa liquidità del mercato di luglio e agosto; ma, ha detto Coeuré, questi aggiustamenti sono indipendenti dalla recente volatilità del mercato obbligazionario.
“Non vedo la recente inversione nei prezzi dei Bund e di altri bond sovrani come un motivo di preoccupazione, perchè al momento riflette una correzione del mercato,” ha detto Coeuré in un discorso a porte chiuse tenutosi lunedì e reso noto oggi. “E’ la rapidità dell’inversione che mi preoccupa”.
“Dopo altri numerosi episodi simili, è un altro evento di estrema volatilità del mercato globale dei capitali che evidenzia segnali di ridotta liquidità”, ha concluso.
Le parole del banchiere centrale hanno impresso ulteriore slancio alle borse e indebolito l’euro. (Source)

Et voilà. Parla la BCE (non Draghi, stavolta, ma poco cambia) ed il mercato magicamente riparte. E poi non dite che alla fine, quello che conta, è la fiducia… Lo speech di Coeuré originale lo potrete trovare cliccando QUI.

Euro-intraday
La reazione dell’Euro è stata veramente notevole, la più violenta correzione in ambito giornaliero da ben 3 anni e mezzo. E come se tutti i trader avessero preso profitto ma poi, subito dopo, siano tornati sul carro che viene acnora considerato vincente, quello del Dollaro USA.

E neanche a dirlo, i bond dell’Eurozona ripartono subito alla grande. E con essi le borse. Il quadro quadra, viene per l’ennesima volta confermato il mercato unidirezionale che ha caratterizzato questi ultimi mesi. E fino a quanto la situazione non scapperà di mano alle banche centrali, possiamo stare tutti sereni e tranquilli. Ma non sarà festa per sempre.

intermarket-euro

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Danilo DT

Danilo Rambaudi, alias Dream Theater, è un operatore finanziario dal 1995. Asset Allocation Manager, collabora con istituzioni finanziarie e siti finanziari italiani e non, nell'ambito dell'analisi e della ricerca. Analista tecnico, ma anche padre e marito (e a volte se ne dimentica).
Precedente Una, cento, mille finestre di opportunità Successivo Come la Fed ti minimizza il PIL

2 commenti su “Quei Draghi che soffiano parole

  1. _beneathsurface il said:

    Danilo scrive che la correzione permetterà alla bce di axquistare a prezzi migliori. Io sono più cinico, mi perdonerai.
    È vero che almeno la bce ne potrebbe trarre un rendimento superiore a zero oppure a menozerovirgola, tuttavia quando i tassi aumenteranno, la bce si troverà in pancia titoli deprezzati. Equi sarà importante conoscerne il dettaglio per scadenza (e relativo rischio di duration), anche se bce facesse come la fed e li portasse fino a scadenza (l’aumento della base monetaria risulterebbe quindi ancor meno temporaneo).

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.