Crea sito

Pian piano: I’m a dj, I’m what I play. Vincenzo.

Sto scavando l’orizzonte deep house, cercando dj poco conosciuti al grande pubblico e con un suono e una personalità che vada oltre la dozzinale riproposizione di stilemi maranzoni per far ballare le masse e devo dire che si trovano gioiellini interessanti da cucinare per le vostre notti al volante in autostrada, per albe solitarie di fronte al mare in inverno o anche semplicemente per ascolti in casa. Tranquilli, non vi tartasserò con musica elettronica per millenni, ma per ora il mood è questo: DANCE, DANCE, DANCE! Oggi Mr PianPiano propone Vincenzo.

Chi è costui?  Figlio di un polistrumentista Italiano, ma nato e cresciuto ad Amburgo, Vincenzo ha nel sangue la musica fin da quando era un fanciulletto ed infatti….. A partire dalla metà degli anni ’90, le sue produzioni come dj arrivano regolarmente sulla scena House e Techno di Berlino e si diffondono rapidamente in Germania come prodotti di qualità. Tra la fine del XX secolo e l’inizio del XXI il nostro inizia a pubblicare per le migliori label deep house del mondo come Dessous & Pokerflat , Liebe * Detail, Anunjadeep e Winding Road. Vincenzo non si muove solo nell’ortodossia dance , ma propone vere e proprie chicche in cui mescola raffinate popsong con tappeti astratti di matrice elettronica, come ad esempio in questa “Hello!” che apre il suo secondo album “Wherever I lay my hat”.

 

Nel ruolo di produttore, coproduttore, remixer o in eccellenti collaborazioni, la raffinatezza della sua vena artistica attira nomi di riferimento della scena elettronica planetaria come Laurent Garnier, James Zabiela, Mano le Tough e Sasha. 



Alla fine del  2010 Vincenzo, insieme a Sebastian Döring, fonda la casa discografica Teardrop per le sue produzioni. Varie influenze emergono tra i suoi brani: soul, jazz e hip-hop, nonché influenze rock e pop tradizionali. Una raffinata e romantica malinconia caratterizza il nostro dj Tedesco di padre Italiano…Perché non dire E U R O P E O ? In effetti i dj incarnano un’identità planetaria e la club culture che mescola generi diversi nati nelle aree più diverse del pianeta è un tipo di musica lontana da qualsiasi stantio nazionalismo, tema caro alla carovana di Piano Inclinato. Anyway amici della domenica chiudiamo con una COMPILA proposta da Mr PianPiano con i migliori singoli di Vincenzo: oltre due ore di musica!

Mr PianPiano long time selections only at Piano Inclinato:
BEN BOHMER deep house
VINCENZO deep house

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Latest posts by Enrico Marani (see all)

Pubblicato da Enrico Marani

king for a day, fool for a lifetime

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.