Crea sito

Regolare i giganti

Regulation big tech

Nella puntata di questa settimana di “Economia per Tutti” si è parlato, insieme al professor Nicola Giocoli, docente del dipartimento di Giurisprudenza alla facoltà di Economia dell’Università di Pisa, di regulation dei Big Tech. Il ban di Trump dalle piattaforme internet, certo, ma anche la disciplina dell’uso e abuso dei Big Data, la concorrenza e il rischio cartello, la possibilità di fare uno spezzatino di Facebook e la difficoltà di farlo con Google.

La puntata è disponibile anche qui:

Nella puntata abbiamo lanciato anche diversi spunti di lettura, che riassumiamo qui:

Internet non salverà il mondo” di Evgeny Morozov

Un libro orientato a smorzare il “tecno-entusiasmo” facile, che potrebbe indurre alcuni ad avere un eccesso di fiducia. La complessità dell’essere umano non si può limitare dentro l’efficienza della tecnologia.

Dieci ragioni per cancellare subito i tuoi account social” di Jaron Lanier

In un mondo dominato dagli algoritmi per il condizionamento dei comportamenti, l’autore racconta perché non ha alcun account social, denunciando quanto generino dipendenza, anche chimicamente. Un libro contro il totalitarismo cibernetico, non contro Internet.

I nuovi poteri forti. Come Google Apple Facebook e Amazon pensano per noi” di Franklin Foer

Facciamo acquisti su Amazon, socializziamo su Facebook, ci affidiamo a Google per ogni tipo di informazione e Apple ci fornisce gli strumenti digitali. Efficienti servizi spesso “gratuiti” per monopolizzare il mercato, uccidere ogni possibile concorrenza, accaparrarsi ogni angolo della privacy. Sapere tutto di noi serve ad arrivare a decidere per noi, in un progressivo meccanismo di delega simile a quello per cui deleghiamo al navigatore di dirci quale sia la strada più rapida per una destinazione che sappiamo benissimo come raggiungere.

Raccontandoci le origini della Silicon Valley e i suoi stretti legami con la controcultura degli anni Sessanta, passando poi in attenta rassegna gli ultimi decenni fino ad arrivare ai casi clamorosi dell’elezione di Trump e dei recenti scandali che hanno scosso Facebook, il libro prova a offrire strumenti per contrastare la crescente influenza dei colossi del web.

Il capitalismo della sorveglianza. Il futuro dell’umanità nell’era dei nuovi poteri” di Shoshana Zuboff

La predizione dei nostri comportamenti futuri è un business enorme e sempre più a portata, spesso senza che ce ne rendiamo realmente conto. Perché l’ingegnerizzazione dei meccanismi dell’inconscio consente di manipolare senza che ci si renda conto di essere manipolati. Il libro di Shoshana Zuboff è la base su cui è stato realizzato il docu-film “The social dilemma” (disponibile su Netflix). Stiamo pagando per farci dominare.

Big Tech and the Digital Economy: The Moligopoly Scenario” di Nicolas Petit

I giganti della tecnologia sono monopoli? L’Antitrust è al lavoro per definirlo. Utilizzando l’economia, le scienze economiche e gestionali e il ragionamento giuridico, questo libro offre una nuova prospettiva sulla grande tecnologia, costruendo la teoria del “moligopolio”, che sostiene che i giganti della tecnologia coesistono sia come monopoli che come imprese oligopolistiche che competono l’una contro l’altra in un ambiente di sostanziale incertezza e dinamismo economico. Nei moligopoli, le politiche che stimolano la concorrenza possono essere controproducenti, spesso la regolamentazione si rivela uno strumento più appropriato, a maggior ragione in relazione a danni non economici come la violazione della privacy, le fake news o la diffusione di odio.

The Efficiency Paradox: What Big Data Can’t Do” di Edward Tenner

Internet punta a migliorare i processi sia sul lavoro che nella vita privata, fare aumentare le nostre performance, all’insegna del multitasking e della maggior velocità. Ma cosa succede se andiamo nella direzione sbagliata? Tra storia della tecnologia e recenti innovazioni dell’informatica e delle scienze sociali, il libro offre un modo più intelligente di pensare all’efficienza, sfruttando l’intelligenza artificiale per imparare dagli imprevisti e gestirli meglio.

The attention merchants” di Tim Wu

Catturare l’attenzione umana per venderla agli inserzionisti.
E’ questo il risultato di oltre un secolo di crescita ed espansione nell’industria dell’informazione? Una analisi del modello di business dei “mercanti dell’attenzione” e dei tentativi di influenzare i nostri consumi, dal telecomando alle normative FDA ai sistemi operativi ad-blocking di Apple, e come questo stia cambiando la nostra natura – cognitiva, sociale e non – in modi inimmaginabili anche solo una generazione fa.

 

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Latest posts by L'Alieno Gentile (see all)

Pubblicato da L'Alieno Gentile

Precedentemente conosciuto con il nickname Bimbo Alieno, L'Alieno Gentile è un operatore finanziario dal 1998; ha collaborato con diverse banche italiane ed estere. Contributor OCSE nel 2012, oggi è Global Strategist per l'asset management di una banca italiana.

2 Risposte a “Regolare i giganti”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.