Vicenza inquieta

Vicenza inquieta

Finalmente questa Offerta di Transazione delle due ex popolari venete si è conclusa, appena sotto il 70% per entrambe (68,7% per Vicenza e 67,6% per Montebelluna delle azioni comprese nel perimetro dell’operazione), che “limiterebbe” così... Continua »
Mario Draghi, l’avvoltoio buono

Mario Draghi, l’avvoltoio buono

La Bce gira ad Atene i profitti sui titoli di stato greci, unico caso in Europa. Un modo per far crescere l’Unione, nel vuoto della politica La Banca Centrale Europea, con la Grecia, si comporta... Continua »
Nodi gordiani e pettini senza denti

Nodi gordiani e pettini senza denti

La vicenda intricata e avvilente del Monte dei Paschi ci sta regalando l’ennesima novità, che però per chi legge queste pagine tanto nuova non deve suonare. Dopo aver archiviato il tentativo di ricapitalizzazione di mercato,... Continua »
Acqua calda raffreddata e scaldata di nuovo

Acqua calda raffreddata e scaldata di nuovo

Sul Sole24Ore di sabato 28 gennaio compare un editoriale di Alberto Quadri Curzio, in cui l’eminente economista traccia a grandi linee la strada per gli immaginifici eurobonds. Devo riconoscere che, con interessante preveggenza, anche Danilo... Continua »
L’onda dei demagoghi

L’onda dei demagoghi

Diceva Alexis de Tocqueville che “I grandi partiti rovesciano la società, i piccoli l’agitano; gli uni la ravvivano, gli altri la depravano; i primi talvolta la salvano scuotendola fortemente, mentre i secondi la turbano sempre... Continua »
BTP rosso o BTP blu?

BTP rosso o BTP blu?

«La strada da percorrere è lunga, un lungo solco da arare», scriveva John Lennon in una canzone composta nel 1980, Beautiful Boy, una delle ultime. Ascoltandola mi domando quanta strada abbiamo davanti prima di riuscire... Continua »
La BCE, il QE e la disuguaglianza

La BCE, il QE e la disuguaglianza

Nel bollettino semestrale del Fondo Monetario Internazionale intitolato “Debito: usare con saggezza” viene evidenziato con decisione come il malcontento politico che si esprime attraverso istanze populiste sia fonte di preoccupazione. La tesi del FMI è... Continua »
Bastaunclick, addio vecchie gomme

Bastaunclick, addio vecchie gomme

In questi ultimi giorni sta prendendo corpo una seducente narrazione scacciacrisi: perché la BCE non cancella il debito pubblico che ha comprato? In fondo bastaunclick e se lo facesse non succederebbe niente. Siamo ad un... Continua »
Special BondAge: ready to next level?

Special BondAge: ready to next level?

“il Giappone è un passo avanti all’Europa, la quale è uno o due passi avanti gli Stati Uniti”, Ray Dalio Lo scorso 21 settembre la banca centrale giapponese (BoJ) ha preso una decisione storica simile... Continua »
Vivisezione bancaria e divinazione aruspicina

Vivisezione bancaria e divinazione aruspicina

L’aruspicina era l’arte divinatoria che consisteva nell’esame delle viscere (soprattutto fegato ed intestino) di animali sacrificati per trarne indicazioni divine. Senza voler diventare aruspici, arte peraltro di dubbio valore scientifico, proviamo a mettere qualche puntino sulle... Continua »
Per qualche dollaro in più

Per qualche dollaro in più

Questa storia inizia nella calda, torrida, estate del 2013. Ben Bernanke, a capo della più potente Banca Centrale del mondo, “spaventa” i mercati accennando al concetto di normalizzazione dei tassi di interesse, e introducendo poi... Continua »
Decidere di non decidere

Decidere di non decidere

Scommetto che il ministro delle Finanze tedesco, Wolfgang Schaeuble, prova una qualche soddisfazione nello stuzzicare travasi di bile: “Non c’è motivo di essere ottimisti sul fatto che la Grecia e i creditori possano raggiungere un accordo... Continua »
Di quale DicKtatorship vai cianciando?

Di quale DicKtatorship vai cianciando?

Abbiamo letto e considerato il concetto di dicktatorship denunciato dalla lettera che Josephine Witt ci ha simpaticamente inviato. E’ sorta spontanea la voglia di porsi delle domande sui funzionamenti della BCE, sul suo ruolo, sulla democraticità... Continua »