Booka Shade: elettronica, pop, dance

And so with the sunshine and the great bursts of leaves growing on the trees, just as things grow in fast movies, I had that familiar conviction that life was beginning over again with the summer.

Francis Scott Fitzgerald

L’ardore dell’estate fu affidato a uccelli muti e l’indolenza richiesta a una barca di lutti senza prezzo attraverso anse di amori morti e profumi estenuati.
Arthur Rimbaud

Salutiamo in modo frivolo l’estate partendo con due citazioni letterarie e inoltriamoci in una playlista dedicata al duo tedesco dei Booka Shade. Come sapete as Mr Pian Piano sono per un eclettismo esagerato con tornanti che frequentano musiche colte e discese ripide nel pop più zuccheroso, salti laterali su sentieri jazz e puntate dove ci va in modo completamente incoerente. Metodologia sciamannata. Oggi inoltriamo suoni tipici di una dance piacevole che non disdegna il pop con spezie tecno e house. Visto che le disco sono chiuse, mi son detto perché non costruire una caverna magica e immaginaria fatta di suoni dove imbastire un ballo virtuale di tutta la nostra community o reale con chi desiderate voi? Benvenga allora un rituale pagano per salutare l’estate. A pagan day!

Ma chi sono i Booka Shade? Trattasi di una coppia di disc-jockey e produttori electro house e deep house tedeschi. I nostri eroi si chiamano Walter Merziger ed Arno Kammermeier, vecchie volpi della scena musicale elettronica di Francoforte in terra teutonica. Hanno pubblicato vari album ed hanno al loro attivo collaborazioni di rilievo con musicisti come Perry Farrell (leader dei Jane’s Addiction). Il duo coniuga bene brani per le disco con la classica grammatica house da tormentone a 4/4 insieme a composizioni pop piacevoli da ascoltare anche in auto. Naturalmente dovendo salutare l’estate una canzone a tema marittimo non poteva mancare nel nostro saluto. Un riverbero di suoni e luce nel blu enorme di mari e oceani.

Come vanno le danze nella nostra caverna magica? Malgrado l’ingresso angusto e difficile da individuare all’esterno, buio e nascosto da una quercia imponente e pur costretti ad un corridoio stretto ed umido per quasi cento metri, si arriva in un magnifico salone centrale della nostra caverna, un ambiente monumentale con stallattiti e stalagmiti, dove il suono rimbomba gioioso e si balla una canzone house che naviga nei ricordi. Entriamo in pista?

Siamo usciti or ora dalla grotta magica, sudati e sorridenti dopo ore di danze e ci siamo accomodati nel bar sonoro vicino al fiume per bere una birra, aspettare l’alba e mettere 50 centesimi nel jukebox da cui esce per voi la playlista dei nostri dj teutonici che ho cucinato con cura. Immergetevi in una birra ghiacciata e CLICCATE QUI per dissetarvi per oltre un’ora con la musica del duo tedesco dei Booka Shades e in omaggio troverete il anche biglietto per un’altra essenziale serata nella nostra caverna magica.

Desiderate esplorare altre grotte nel mondo dei sogni digitali?  Non vi è bastato danzare con i Booka Shades o forse avete voglia di qualcosa di completamente diverso? Il nostro jukebox eclettico con tutti i musicisti e le musiciste del nostro intrigante menù è come ogni domenica a vostra disposizione: classica, jazz, pop, rock e ambient sono lì ad aspettarvi. Non vi resta che calarvi in una nuova avventura speleologica e raggiungere l’antro “Piano Inclinato” Lì potrete fare il pieno di tantissime note, con monografie e playlist in dono di decine e decine e decine (e decine) di superbi musicisti. FATE CLICK QUI e l’archivio in ordine alfabetico vi si aprirà per magia.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Latest posts by Mr Pian Piano (see all)

Pubblicato da Mr Pian Piano

king for a day, fool for a lifetime

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.