Madonna: pop

“Fame is a by-product. Fame is something that should happen because you do work that speaks to people and people want to know about your work. Unfortunately the personality of people has taken over from the work and the artistry and it’s this thing now that stands on its own. I don’t think one should ever aspire to being famous.”

Madonna

Louise Veronica Ciccone, ovvero Madonna non è mai rientrata tra i miei acquisti in vinile o cd e non compare tutt’ora nella mia (vasta) collezione. Perché sono qui a disturbarvi in agosto con Madame X? Ha compiuto gli anni in questi giorni (festeggiati in Italia) ed il mio fido collaboratore per la musica classica che già conoscete, ovvero quell’orso dell’Orlando Furioso, è un madonnaro convinto e inossidabile. Essendo le vie del Signore infinite mi son detto: perché non raccogliere un po’ di popperia di Madonna e regalarvela per il suo compleanno? E poi perché non far contento l’Orlando, così è un po’ meno furioso? Così ci siam messi a 4 mani a giocare con le canzoni della cantante americana. Come spesso mi capita ho delle preferenze precise nella discografia di qualsiasi artista e di lei prediligo nettamente la discografia a cavallo tra la fine del secolo scorso e primi anni del secolo in cui siamo (la ragazza in effetti non è più un’adolescente).

Così ci siamo messi a spulciare il suo catalogo e queste che trovate son le canzoni che amiamo maggiormente o meglio Orlando Furioso le ama incondizionatamente tutte, io solo queste, quelle prima degli anni 90 mi danno orticaria e altre reazioni allergiche, ma queste si lasciano amare. Del resto quando ero un under 20 risultavo un ombroso e radical chic della peggior razza, ragion per cui anatema assoluto per il pop e figuriamoci per Madonna mentre ascoltavo Joy Division e Cure. Da uomo torno ad annusare musicisti scartati e snobbati, magari per sola stupidità adolescenziale. Allora evviva anche il pop e perché no anche Madonna che va ascoltata fosse solo perché piace ad un amico. L’età ammorbidisce i manicheismi.

Grandi produttori, DJ e musicisti di cui non sto a farvi l’elenco (Bjork per fare un esempio) hanno collaborato con lei. La stessa Madonna è un personaggio da non guardare con presunzione, manager, attrice, regista ed indubbiamente un abile personaggio mediatico che però rispetto ad altre stelle del pop, spesso alla deriva e ridotte a marionette del proprio staff, si pensi a Michael Jackson o Elvis, tiene saldamente in pugno se stessa ed il proprio business: non è poco. Mostra una forza fuori dal comune ed un attitudine precisa verso il proprio lavoro. Quando la guardo penso sempre a questa forza, alle immagini che lei stessa posta con il viso appesantito dalla chirurgia plastica, all’autoironia che evidentemente la abita. Artisticamente non sono mai stato colpito da lei, ma indubbiamente fin da quando giovanissima era la ragazza di Basquiat, Madonna sa cogliere il mood che abita un’epoca ed interpretarlo tenendo in pugno la situazione e per una persona che vive sui palchi di mezzo mondo ed ha una popolarità enorme non è niente affatto scontato. La pressione è enorme e proprio per questo la storia del pop e del rock è costellata di morti e dispersi. Madonna in altre parole è tosta. La musica? Ci sono ottime ballate nella playlista provate ad ascoltarla senza presunzione, brani come “Extreme Occident” sono assai interessanti. La girlfriend di Basquiat sarebbe piaciuta ad Andy Warhol ed al suo mondo di cartapesta, proprio come  Basquiat piaceva al re della pop art, tirandolo fuori dai vicoli. La morte ce li ha tolti entrambi in poco tempo e credo non sia sbagliato pensare a Madonna come ad un’ideale estensione della Factory di Warhol arrivata fino ai giorni nostri. CLICCATE QUI per scoprire la playlista a 4 mani che ho complilato con l’Orlando Furioso dedicata a Madonna e alle sue avventure nel pop.

Desiderate qualcosa di diverso dall’epopea pop di Madonna? Il jukebox di Mr Pian Piano con tutti i musicisti e le musiciste del nostro intrigante menù è come ogni domenica a vostra completa disposizione: classica, jazz, pop, rock e ambient sono lì ad aspettarvi. Non vi resta che calarvi in un nuovo viaggio e raggiungere a piedi il bar “Piano Inclinato” dove durante la settimana si parla d’economia, mentre al sabato ed alla domenica, letteratura, musica e scienza occupano il locale. Il padrone di casa Alieno Gentile sarà lieto di accogliervi. Se volete scoprire in dono altre monografie e playlist curate da Mr Pian Piano di decine e decine e decine (e decine) di superbi musicisti avete ben tre opzioni!

1) CLICK QUI e l’archivio delle monografie di grandi musicisti in ordine alfabetico vi si aprirà per magia.

2) CLICK QUI se preferite navigare nel nostro archivio di compilation.

3) CLICK QUI se siete incontentabili e desiderate esplorare arcane connessioni tra musica ed arte.
Buon ascolto!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Latest posts by Mr Pian Piano (see all)

Pubblicato da Mr Pian Piano

king for a day, fool for a lifetime

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.