Crea sito

Congiuntura: l’Italia sta a guardare

La produzione industriale italiana è tornata a scendere, -0.7% sul mese -2.2% su base annuale, accompagnato da una deludente crescita del PIL: zero sul 4° trimestre e -0.5% per l’intero 2014. Tutto ciò nonostante gli altri paesi europei, tra cui anche Spagna e Portogallo, stiano ormai riportando progressivi miglioramenti. Poco conta il supporto temporaneo che verrà nei prossimi mesi da petrolio più basso, Euro più debole e ciclo globale poiché la dinamica di crescita potenziale dell’Italia nella migliore delle ipotesi è prossima allo zero (se non negativa) ed è su questa che bisogna intervenire (ndr le origini della crescita).

09. Congiuntura

La divergenza intra-Euro è evidente negli indicatori che approssimano la crescita potenziale del reddito domestico: i dati mostrano un crollo delle potenzialità dell’Italia, conseguenza della colpevole mancanza di riforme strutturali. La recente stabilizzazione è funzione della timida riforma sul mercato del lavoro, mentre le previsioni per il 2015 riflettono un certo ottimismo sulle promesse dell’attuale Governo.

Forse lo spread BTP-Bund a 0.80%, minimi dal 2010, sta probabilmente portando ad una forma di compiacenza su quelle riforme strutturali necessarie per consentire una ripresa economica duratura e soprattutto diffusa. Spero che il Governo Renzi parli meno di spread e si informi meglio sull’andamento di quegli indicatori che non sono finzione, ma sintesi della difficoltà in cui si trova l’economia domestica.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
liukzilla

Latest posts by liukzilla (see all)

Pubblicato da liukzilla

Wealth/Asset manager. Ha sposato la causa dei bond ed è ossessionato dalle banche centrali.

5 Risposte a “Congiuntura: l’Italia sta a guardare”

  1. Grazie Andrea, Signore Voda. Vorrei chiederti una domanda, perché non so molto di Italia: lei, è quanto gli attributi questa crescita per gli sforzi regionali degli imprenditori (medie e piccole)?

  2. CARO Amico Mio [LI_UK],

    l’Italia è ormai un Paese allo sbando – più totale ed “estremo” – e senza più (UNA) via di ritorno.

    Le statistiche o le cifre o i numeri o i vari studi/reports – che analizziamo o valutiamo giornalmente (a volte anche solo per Nostra pura passione d’intelletto) -, “non servono più”, a nulla.

    Tempo sprecato.

    E’ davvero tutto tempo perso.

    Quando leggi o senti che Qualcuno (quindi significa che l’andazzo è “ben radicato”!), della/nella [Nostra] Classe Dirigente [della Repubblica Italiana!], negli attuali tempi moderni-tecnologici si “vende” per un vestito sartoriale (dopo le mutande verdi, Ci mancava il vestito!), significa che siamo proprio ai titoli di coda.

    Mi era capitato di vederne, sentirne, “toccarne” – per “mano”, per il Globo Terrestre – (DAVVERO) di tutti i “colori” (situazioni), ma MAI una cosa del genere.

    Mai – neanche in Africa o in alcuni “Paesi” del Sud-America, Mi era capitato (pur se là sono “messi davvero da panico totale”).

    Mai.
    Mai.
    Mai.

    All’Estero cerchiaMo – con i Tanti o i Pochi che siano/siamo, oltre che con Tutte le Nostre forze (fisiche e non solo) – di onorare – esaltandoLo nelle Sue peculiarità ed eccellenze (UNICHE ed IRRIPETIBILI!) – il Nostro BELLISSIMO Paese, ma la resa (interna) è purtroppo – da almeno trent’anni – SEMPRE la stessa: ossia, un Paese

    – di ORMAI SOLI incapaci,
    – di ORMAI SOLI quaqueroni,
    – di ORMAI SOLI lecchè,
    – di ORMAI SOLI pallonari,
    – di ORMAI SOLI voltagabbana,
    – di ORMAI SOLI segnalati,
    – di ORMAI SOLI raccomandati,
    – di ORMAI SOLI ignoranti (AL CUBO!),
    – di ORMAI SOLI venduti (nell’animo, soprattutto!),
    – di ORMAI SOLI mafiosi (nell’intelletto e nei comportamenti, soprattutto!),
    – di ORMAI SOLI tangentisti (in TUTTI i Settori!),
    – di ORMAI SOLI tangentari (in TUTTI i Settori!),
    – di ORMAI SOLI morti di fame – ORA ANCHE sartoriali, oltre che mutandari.

    In-somma: ITALIA, PAESE DOVE VIGE ED IMPERA SOLO IL CLIENTELISMO!

    Con questi “metri di stoffa” non c’è (proprio) percentuale di ripresa – più o meno, che sia prossima/reale – che tenga.

    La coperta è e sarà sempre cortissima.

    Surfer [Anzi, meglio non avere nessuna “coperta” – se questo è il quadro REALE della situazione “umana, dirigenziale, manageriale” (nel 2015, ben PEGGIORE di TRENT’ANNI FA – soprattutto sotto il profilo della cd. “morale”. IN TUTTO; IN TUTTI – I SETTORI). – Ps: CIAO, Babbà]

    1. hey surfer,
      quando scrivi ‘ste cose mi fai venire l’angoscia, soprattutto per la generazione dopo la mia… certo che sto Governo di giovani sta facendo ciò che non ti aspetti: far finta di cambiare tutto, per non cambiare nulla. Nonostante l’angoscia, spero sempre che arrivi una stagione di riforme che riporti la speranza in tutto il bel paese, da vipiteno a lampedusa.
      Alla prox

  3. LI_UK,

    tranquillo: nessuna angoscia. Siamo fortunati; sempre. La Vita è bella – a prescindere dal marcio imperante (un pò qui, un pò là). La Natura farà il Suo corso, come sai – per Nostra fortuna.

    Però, Noi (con Babbà: uè latitante!) pur se siamo SEMPRE positivi (d’indole), siamo ANCHE franchi-diretti. SEMPRE. Nel bene o nel male.

    DAVANTI ed in PRIMA FILA – SENZA PAURA e soprattutto senza essere populisti.

    Ho solo voluto “inquadrare” bene la situazione; REALE (pari-pari).

    Le Persone che si “muovono” vedono-osservano cosa è la Repubblica Italiana: un porto franco d’INETTI e di MALAVITOSI, ormai.

    La stampa italiana è “controllata” e scodinzola (COME NON MAI IN PASSATO, con Tutti i Suoi “personaggi in cerca di autore e di prebende”); tra qualche giorno si ritornerà a parlare/scrivere del sesso degli Angeli – con i vari lecchè già all’opera per sgomberare il campo.

    Qua da A-SAN teniamo alta la guardia – e così facendo Lo ricordiamo ai tanti PSEUDO-GIORNALISTI che vengono a leggere e/o Ci conoscono – e da dietro (non davanti: il coraggio è di POCHISSIMI, come SEMPRE!), Ti dicono/scrivono: “è uno schifo”.

    Al prossimo giro.

    Surfer

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.