L’economia è una scienza?

L’economia è una scienza?

Che l’economia non sia un scienza sperimentale in senso stretto è noto da oltre 200 anni. Non è possibile fare esperimenti “in vitro” tanto per vedere come reagirebbe l’economia se si variassero certi parametri invece... Continua »
Riflessioni inflazionate

Riflessioni inflazionate

I rendimenti ottenuti quest’anno dai titoli indicizzati all’inflazione è stato di tutto rispetto, specie se confrontati con i ritorni da zerovirgola delle emissioni obbligazionarie presenti sul mercato. L’argomento inflazione inizia a prendere corpo sui mercati,... Continua »
Homo Oeconomicus vs Homo Politicus: 2 fisso

Homo Oeconomicus vs Homo Politicus: 2 fisso

La volta scorsa avevamo visto come gli studi di Phillips, rimaneggiati da Samuelson e Solow, avessero fornito ai teorici del MIT un’arma potentissima, apparentemente graziosa e teoricamente sgraziata, per le loro ricette di demand management.... Continua »
La Cina e gli hub di innovazione

La Cina e gli hub di innovazione

*a cura di Pietro Gagliardi, Mandarin Capital Partners Lo scorso 11 Agosto, numerose startup si sono ritrovate nel Campus di Google a Londra per competere per vincere la possibilità di volare a Shanghai per la... Continua »
The Game of Brexit

The Game of Brexit

È passato parecchio dal mio ultimo articolo sulla Brexit, non tanto per la pausa estiva quanto perchè confidavo che il governo di Theresa May ci avrebbe stupito con idee e proposte utili a dipanare l’intricata... Continua »
La sensibilità del banchiere centrale

La sensibilità del banchiere centrale

Ieri pomeriggio grande attesa per il meeting della Banca Centrale Europea (ECB), attesa alimentata dalle aspettative sulle parole di Draghi. C’è chi, gufaccio maligno, lo aspettava al varco sulle proiezioni macroeconomiche per punzecchiare la ECB dell’inefficacia... Continua »
La finta guerra del Brexit

La finta guerra del Brexit

La situazione inglese è paragonata alla phoney war, la “finta guerra” dei primi 8 mesi della 2.a guerra mondiale (settembre 1939-aprile 1940) quando, nonostante la dichiarazione di guerra, Inghilterra e Francia stettero a guardare la... Continua »
Jena Plissken in Europa?

Jena Plissken in Europa?

Nel 1997 era Fuga da New York, ma i tempi cambiano ed il 2017 potrebbe essere l’anno della Fuga (quantomeno dei mercati finanziari) dall’Europa ? Il prossimo anno ricorre la “maledizione” degli anni del 7: 1987:... Continua »
Ma che belle curve!

Ma che belle curve!

I primi economisti, da J.S.Mill a D.Hume fino ai c.d.”marginalisti”, godevano di un rispetto notevole, benchè non fossero economisti nel senso moderno del termine: erano uomini altolocati, brillanti e intelligenti che vedevano l’economia come una... Continua »
Un mercato Renmimbambito?

Un mercato Renmimbambito?

La moneta nazionale cinese continua, lentamente, la sua discesa. Nel 2016 il suo calo contro dollaro è di circa il 7%, ma a differenza di quanto successo lo scorso anno -quando alle discese del renmimbi... Continua »
Can you Yell down there?

Can you Yell down there?

Mi risuona nelle orecchie il refrain di Mogol-Battisti “Io vorrei, non vorrei, ma se vuoi… le discese ardite e le risalite…” Al consueto incontro agostano di Jackson Hole, disertato dal nostro Mario Draghi, Janet Yellen è... Continua »
Il buco nell’acqua di Jackson Hole

Il buco nell’acqua di Jackson Hole

Ieri a Jackson Hole si è consumato l’annuale show della politica monetaria internazionale, uno spettacolo atteso per le tante incertezze che spirano dai quattro punti cardinali del globo terracqueo. Ci si attendeva quindi dai big,... Continua »
La luce in fondo al tunnel

La luce in fondo al tunnel

Ci sono molte ragioni per le quali dovremmo rinunciare alla speranza di vivere in un mondo migliore. Giornali, tv, Facebook, Twitter, eccetera, ci inondano continuamente con storie sempre più apocalittiche. Dall’ISIS a Brexit. Da Trump... Continua »
L’armata inglese alla conquista del mondo

L’armata inglese alla conquista del mondo

Di cose nelle ultime due settimane ne sono successe nella Gran Bretagna post Brexit. Lungi dall’essersi squagliati come neve al sole, malgrado certa retorica paneuropea che fa sempre comodo, i Leavers stanno acquistando posti di... Continua »